Le cose

Gli Stati Uniti sono il Paese della praticità: una banalità, un luogo comune, assolutamente vera. Che lascia un po’ perplessi noi europei (figuratevi un italiano, poi) quando veniamo a contatto col modo americano di fare le cose.
All’inizio questo approccio ci disturba un po’, noi figli dell’ampollosità vuota e retorica del ‘bel gesto’ (e ‘bel parlare’). Tutto sembra meno profondo, meno prestigioso. Tutto sembra più facile, accessibile. Ecco: tutto sembra a portata di mano.

All’inizio, oltre alla perplessità, c’è confusione. Manca la ‘poesia’, manca il ‘sentimento’. Ma poi, a ben pensarci, la poesia e il sentimento sono gli orpelli – molto spesso inutili – che assorbiamo insieme al latte materno di una cultura ancora classicheggiante e, oserei dire, persino barocca certe volte. Se manca il sentimento c’è però molto spesso l’efficacia, l’effetto che segue logicamente la causa, il risultato tangibile perché ottenibile.

E questo è molto vero se decidi, dall’Italia, di venire a studiare letteratura negli Stati Uniti. La letteratura perde l’aura sacrale che sei abituato ad attribuirle per diventare nientemeno che una materia di studio, da capire e padroneggiare. Bello? Brutto? Efficace. Non è che tutti gli scrittori vengono considerati uguali, ma perlomeno le differenze vengono spiegate in maniera pratica, comprensibile. E non è che tutti possano o debbano per forza scrivere, ma perlomeno – forse – sanno di cosa stanno parlando.

E anche fare l’accademico ci guadagna. Per una semplice ragione: è un mestiere, puoi provare in maniera ragionevole a candidarti per farlo. Poi se sei bravo, hai gli agganci, ecc. ce la puoi fare; altrimenti nada. Ma sempre con la consapevolezza che seppure non stai vendendo saponette non è nemmeno vero, d’altro canto, che non fai altro che dialogare con gli dei dell’Olimpo letterario.

image
Morning skies (going to the post office)
Annunci

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...