BONUS

Sostengo quanto scrive Sandra in questo post e, come lei, “mi ci metto volentieri, tanto più che nel mio piccolo magari aiuto anche io a farla girare questa proposta, che ci tocca tutti da vicino”.

la ghiandaia

Scrivo con accanto un bicchier d’acqua, un tagliacarte-ricordo e qualche strumento elettronico. Per il resto, praticamente tutta carta, eccezion fatta per un paio di penne: dizionario, giornali, agenda, inserti pubblicitari, blocchi appunti. Insomma, io proprio non capisco come sia possibile che la metà degli italiani legga meno di un libro all’anno!

Così, ora c’è chi pensa di rompere questo schema puntando sui giovani: la proposta è stata presentata dalla Filiera della carta, così ripresa dal Corriere della Sera: “I giovani tra 18 e 25 anni potranno acquistare libri, giornali o abbonamenti a riviste o quotidiani, pagando solo il 25% del prezzo: nel senso che il resto verrebbe pagato dallo Stato.

BONUSUn bonus lettura insomma, per incalzare le menti più pigre – immagino che quelle sprovviste di fondi ma anche di pigrizia mentale siano regolari frequentatrici di biblioteche – a compiere il salto culturale; dando così una bella…

View original post 278 altre parole

Annunci

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...