Chilometri

Instagram può essere maligno, ogni tanto. Dici: diamo una controllatina, ho postato quella foto così carina con tutti gli effetti, magari qualcuno ha commentato… E poi, come è tipico dei social network, dopo venti minuti torni momentaneamente alla realtà e realizzi quanto hai cazzeggiato.
Ma Instagram può essere maligno anche perché, un po’ nascoste, ci trovi le foto di quell’estate, con lei; o di quella sera della festa, che poi siete tornati con la 90 per miracolo visto che stavi male, e lei ti ha messo in doccia e poi a letto; o di quel giorno che, a pensarci adesso, era stato speciale anche se siete solo stati a casa, spaparanzati, telefilm e tigelle e per cena la pizza a domicilio da quello che ormai era il “nostro” pizzaman; o di quella gita, cena, spuntino, birra…
Perché i chilometri non sono uno scherzo, quando ti tengono lontano. E, anche se va tutto bene, ogni tanto la nostalgia di una serata normale (normale nel senso “come era normale quando la facevo con lei”) torna forte, fortissima. E allora ti “butti nel lavoro” e speri che passi, si allontani, piano piano svanisca.

image

Annunci

4 pensieri su “Chilometri

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...