agrodolce schizzo di primavera

perché è sinonimo di libertà, la primavera: c’è una cosa più fantastica di camminare a piedi nudi sull’erba di qualche prato, mentre senti che i fili sottili e verdi fanno solletichino sotto la pelle delicata perché solitamente costretta in una camera a gas di tessuto del tuo giovane piede? ovviamente sì, ci sono cose più fantastiche: qualcuno orgasma fonicamente ed emotivamente per ben altri avvenimenti, come c’è chi vede i raggi del nuovo sole ingrigiti già da subito dall’umore di una vita cattiva. ma per me simili sensazioni sono fantastiche.
e poi finalmente uscire, il sudore da caldo, il profumo dell’erba (a mezzarro si sente, ve lo giuro) e i grilli che cantano (sempre mezzarresi, anche se questo è un avvenimento più estivo che primaverile); e poi le maglie che si accorciano, le gonne che si alzano, le scarpe che si tolgono, l’ormone che vaga impazzito dietro a profumi anche schifosi ma sensuali. insomma, in una parola il RISVEGLIO.
anche un pomeriggio al parco (un semplice spiazzo di verde con un semi-laghetto all’interno della semplicissima città di milano) assume significati nuovi: nuovo respiro, nuovo relax, persone conosciute ma riviste volentieri, una nuova voglia di vedere le cose in maniera diversa.
i libri mi guardano torvi e silenziosi, ammucchiati: per una volta li lascio a impolverarsi.
fanculo e viva le margherite!
 
ovvero: DESCRIZIONE IDILLICA DI EQUILIBRIO MENTALE E FISICO DI STAMPO QUASI POPULISTICO, SE NON ROMANZESCO. MA A VOLTE LA VITA E’ PIACEVOLE
Annunci

4 pensieri su “agrodolce schizzo di primavera

  1. tu agrodolce schizzo di primavera…
     
    davanti a 2girl1cup un molto agro e poco dolce schizzo…e basta….
     
    ahaha..no dai..sei un poeta..scrivi strabene..brao iurazzo..brao!

  2. ti ricordo che 2girls1cup me l’hai passato TU.
    e che TU l’hai salvato in PREFERITI…
    no scherzo, non è degno di essere uomo chi adora certi siti e certe "pratiche"…
    bacini bacietti da milano al gibo bresci-ano

  3. ah sì la conca d’oro, con le sue galline transgeniche, l’odore dei liquami delle mucche di kappa con i quali i creano altopiani di terra…
    cmq sì è vero il cielo azzurro alle sette di sera, ti sembra di risvegliarti e aver dimenticato come poteva essere il mondo, l’acqua la terra il verde… iuri bukolik
     
    cmq ok, forse mangiar merda non è una grande aspirazione… ma forse vero uomo è chi ascolta la sue passioni anche più torbide e sporche e schifose, senza cmq danneggiar nessuno, piuttosto che ascoltare solo ciò che viene definito etically correct…
     
    ciao patatina, oro che ho il kimono e la katana, mi mancano solo i sandali e poi KILL KILL KILL, un desiderio primordiale…

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...