partorisco deformemente storielle incomprensibili

premetto che questo intervento ha un senso, anche se molto oscuro…
mi viene voglia di premettere un sacco di cose, a questa merda di intervento: ma poi mi rendo conto che sarebbero tutte scuse a cui di sicuro finirei per aggrapparmi come giustificazione a questi pensieri poco chiari.
comunque, proviamoci.
ascoltate questa storiella:
c’era una volta un fantastico uomo di nome oscar wilde. l’ingrato mondo, che con agute scane doveva fendergli un giorno gl’indifesi fianchi, lo annoverò tra i suoi ospiti nell’anno di grazia milleottocentocinquantaquattro. elegante, molto molto originale, seguace della bellezza e dell’arte, il giovane wilde non passò certo inosservato all’epoca, nell’austera e pruriginosa elisabetta vittoriana di fine diciannovesimo secolo. da subito accolto nell’alta o buona società, ne divenne il galante e guascone buffone, capace di argute battute di spirito nelle quali associare, tramite arguti non sense, i vizi e le virtù della sua classe sociale. dotato anche di uno straordinario genio letterario, scrisse opere memorabili (su tutte "il ritratto di dorian gray").
insomma, una vita da sogno. ma… doveva accadere qualcosa di stonato, di negativo. infatti, wilde era omosessuale. aveva anche tentato di nascondersi dietro un matrimonio e due figli, ma non poteva sicuramente tarpare le ali ad una parte di sé. e compì il grave errore di cominciare a frequentare alphre douglas, figlio di un lord, il cui padre non sopportò questo "abominio" ed ingiuriò pubblicamente lo scrittore. questi, convinto dell’appoggio della società che tanto lo osannava e si beava di lui, querelò il padre di douglas. secondo grave errore! il processo, infatti, non fu favorevole ad oscar: trionfò il perbenismo ipocrita, e la condanna a due anni di lavori forzati fu l’inizio dell’inarrestabile decadenza che portò lo scrittore alla morte.
morale della favoletta: ma davvero tutto di colpo oscar wilde diventò un orco assassino ed un mostro schifoso solo perché divenne di pubblico dominio una parte di sé? o forse non era sempre lo stesso oscar, che prima faceva ridere le tronfie matrone dell’alta società con le sue argute spiritosaggini?
in tutta sincerità, vi dirò che la mia risposta è che era rimasto lo stesso, o meglio che si trattava sempre della stessa persona. solo che, non si sa bene perché, qualcuno trovava inammissibile associare il nome di colui che aveva sempre amato e stimato con la recente scandalosa scoperta della sua omosessualità. doveva forse difendersi oscar wilde? e da cosa: proprio dal fatto di essere oscar wilde?
 
per i bimbi più buoni, e più disposti a leggere ancora, ecco poi un’aggiunta alla morale della favola. appena sbarcato negli stati uniti per un ciclo di conferenze, all’ufficiale di dogana che gli chiedeva se avesse qualcosa (di materiale) da dichiarare entrando in terra per lui straniera, oscar wilde rispose con il celeberrimo "NOTHING, EXCEPT MY GENIUS". non bastava forse questo a scagionarlo, a giustificarlo, di ogni colpa vera o presunta? non era forse egli un genio? e allora chissenefrega con chi andava a letto…
 
p.s. un senso c’è. lo giuro! spero che qualcuno in particolare riesca a trovarlo, e che quel qualcuno non sia così orgoglioso e sciocco da non concedersi una piccola riflessione.
bye! 
Annunci

5 pensieri su “partorisco deformemente storielle incomprensibili

  1. il senso qui è che qualcuno si tromba qualcun altro…son sicuro…giuro..ho letto…mi son impegnato….è questo…per forza…sabato prossimo cenone dello squadrone ciminiera…già…e w il parcheggiatore del conary…noto cantautore…

  2. eh no caro il mio gibo, ti sbagli: qui nessuno si è trombato nessun altro, o perlomeno non son cose che mi riguarano (nel senso che qui il trombare esula dal tema che mi son prefisso di trattare): perciò, nessuno ha fatto nulla di sessuabile…
    semplicemente, è un tentativo per far riflettere UNA persona molto intelligente, che però si incaponisce su alcuni particolari. chi è questa persona??? eh eh eh, mica lo dico in giro.
    comunque bello il nome "squadrone ciminiera": certo che però se ci alleniamo così, poi è logico che quando giochiamo a pallone abbiamo la forma fisica delle nonnine del celeri… comunque ci sentiamo…
    ciao xiao

  3. bella storiella iuri..concordo..credo almeno di aver capito il senso generale! quindi ti volevo fare io una domandinaaaa..non è che stai cambiando anche idee politiche dopo questo ragionamento?? lo sai che se la pensi così votare destra (e qlc in partciolare..) non è molto coerente..vero?? 🙂     a prestooooo…ciao baci!

  4. no, no ho cambiato idea. anzi, questo intervento riguarda proprio le mie idee, per una questione che qui non appare certo chiara ma che reputo molto importante.
    ciao vale

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...