numeri

un numero non è niente
è l’inutile sforzo di rendere vero il non vero
è solo un altro tentativo umano per dominare ciò che gli sfugge…
ma un numero può anche avere un sapore particolare, dolce o salato o amaro… ricordi persone fatti e facce gli danno questo sapore…
tredici-sette-zero-uno… sapore di sogno
"sempre e solo un povero stronzo sarai"
firmato: il mondo
 
 
 
 
 
Annunci

12 pensieri su “numeri

  1. fino a "ciò che gli sfugge" sono daccordo.
    d’altronde se prendi un numero e lo metti vicino a una parola,checchè ne dicano i matematici,non regge il confronto.
    il resto, se è quello che penso,si commenta da solo -.-
     

  2. beh, cara anna, scommetto che anche tu avrai sicuramente qualche numero che abbia un sapore speciale…
    per il resto penso proprio che sia quello che pensi tu.
    comunque grazie per il commento, davvero. ciao

  3. un numero è vero..nn ha sapore, ma se viene affiancato agli amici diventa importante…inodore, insapore..ma può essere colorato solo se lo si vuole…basta volerlo!!!bè poi cero…un bel trenta ad un esame fa piacere…ancora di più se viene condiviso!!!bacio

  4. ok patata, niente è niente, ma senza il tuo numero adesso non avresti potuto scrivere sul blog, e mille altre cose. ok la poesia scalda il cuore, ma il numero ti scalda la casa e il culo… senza numeri anche i tempi greci venivano giù, altro che arte, arte matematica, guarda la bellezza della successione di fibonacci e della sezione aurea…
    infine se si vuole un’aura di mistero non è che non bisogna lasciar capire un cazzo
    ps nel duemila uno non facevi l’università… tristezza
    in finito

  5. dai numero uno… la sequenza di fibonacci piace solo a te lo sai? cioè se mi spieghi che cazzo di bello c’è in una sequenza di numeri… comunque ognuno ha i suoi gusti.
    poi vedi, i tuoi cazzo di numeri dicono tutto e subito, non esiste niente di nascosto e di impenetrabile ma tutto è spiattellato subito; invece le mie quattro parole dicono una miriade di cose (e lo dimostra il fatto che dai commenti leggo che ognuno vi vede un qualcosa di diverso, e tutto è diverso da quello che volevo dire io).
    rassegnati, lo dice anche cacciari: la poesia è reazione a platone e al suo pregiudizio contro la poesia, e si giustifica perché contiene l’essenza del linguaggio, e cioè qualcosa in più della semplice capacità di dare una definizione, che sarà precisa quanto vuoi ma anche univoca, e quindi sempre uguale, e quindi anche banale…
    saluti e baci, number one

  6. cattivo il iuri………………….difende a spada tratta la sua facoltà…mi sa che number one è un ingeniere visto cha ama così tanto i numeri…….cmq sono d accordo con te sul fatto ell espressività che non hanno i numeri e che invece le parole hanno; davvero una discussione interessante, su una cosa che non avrei mai creduto di pensaretubero di Chernobyl:SEMPRE UNA FONTE DI DISCUSSIONI ME ME

  7. 4 8 15 16 23 42
    è la volontà dell’isola che ci impone di premere il pulsante ogni 108 minuti…

    perche?
    io ho fede
     
    john

  8. caro john, anch’io ho fede… ma non nella scienza, fredda e gelida, bensì nelle passioni e nei sentimenti…

  9. caro affabulatore non hai capito….. per "io guardo lost" sappiamo tutti che non sei un vero appassionato di lost… oh charlie d.g. di uno… 
     
    ora vado a utilizzare il contenuto di alcune statuette della madonna che ho travato…  

  10. ehi john lock, ammetto che sei un piccolo poco enigmatico… me lo dici chi sei? perché il tuo space è tutto in giapponese, non si capisce un’acca… ciao grazie

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...