this is the end?

di nuovo mezzanotte, tra poco: pochi minuti e oggi non sarà più, pochi minuti e sarà già domani…
niente sonno, tanta incertezza: riflessioni estrapolate dal casino che m’ingolfa la testa, sputate su questa specie di surrogato di un foglio di carta. l’estate, cara amica, ha ormai salutato tutti, ma tanto non sarebbe stata memorabile: bollette e posta e motorino, e 3 giorni al mare e esami… per il resto, maledico la sorte avversa per l’ennesima volta oggi. la maledico per le scelte che faccio, la maledico per i sogni che mi migliorano le notti, la maledico perché ormai ho deciso di camminare da solo, e non più ascoltare nessuno, come un coglione testardo…
ho cercato di sfidarla, stavolta, la sorte: mi era sembrata amica, all’inizio, e la baciavo felice… ma era pronto il risveglio, e implacabile la fortuna tornava a mostrarmi la sua faccia da strega: pagare dazio all’illusione, questo era…
castelli di carte presto crollati… una strada precisa, non la vorrei vedere ma è troppo evidente: tutti mi dicono seguila, torna sulla retta via, ABBANDONA il tuo pretesto… preferisco rimanere nella selva oscura che mi sono creato, ma probabilmente sarà una permanenza breve: anche stavolta sconfitto, anche stavolta lacero, anche stavolta deluso, ed è colpa mia. colpa mia per aver sperato troppo, colpa mia per aver sperato troppo presto, colpa mia per aver scelto male, colpa mia per aver coinvolto in quelli che direi si potrebbero chiamare sentimenti chi non ne voleva sapere…
passione contro ragione: sfida infinita, braccio di ferro sopra la mia testa, verdetto già scritto…
amaro in bocca, tanto… e anche un po’ male dentro, e frustrazione…
speranze mancate…
solito…
 
buio
 
urla
 
torno in superficie… respiro. me ne devo fare una ragione… ma è difficile. ci passano tutti, e pochi ne sono morti…
e perché non riuscire ad accettare? perché è così bella l’immagine creata? mi sto smarrendo… e non me ne importa: di una sola cosa m’importa, e so bene che non succederà…
fanculo, mi maledico…
il cielo si fa grigio, futuro incerto, cicatrici: poi, solo poi, potrò capire perché lo facevo, perché è una cosa che non fa bene, martirizza soltanto, fai e speri una buona fottutissima volta che accada, che sia arrivata l’ora, ma sono solo illusioni…
e non riesci ancora a staccare la spina…
per il momento è così…mi disp, e chiedo scusa, ma per ora resto nel mio limbo…
passerà, cambierà, accadrà…
e non riesco neanche a dire tutto quello che avrei da dire, ma prima o poi smetto lo giuro. ciao
Annunci

7 pensieri su “this is the end?

  1. se in momenti così ascolti kaos capisci a fondo i suoi testi…e può anche darti soluzioni per uscirne…
    scolta me…ascoltatelo…e poi lo sai che se la merda fosse oro sarebbe un mondo del cazzo….
    iuri ricordati…all’happy hour spacchiamo il culo…in ogni dove spacchiamo il culo…quindi….motto del giorno:
     
    NON SONO IN QUESTO GIOCO PER ARRIVARE SECONDO..E PUOI ANDARE A FANCULO IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO!!
     
    gibazzo…blow!

  2. ohi gibo grazie nonché merci nonché danke nonché non so più nessuna altra lingua… sempre abbiam spaccato e sempre spaccheremo…
    OTTANTASEI ANNO PERFETTO…

Qualcosa da dichiarare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...